Se si ha un giardino, quest’ultimo deve essere costantemente seguito, curato nei minimi dettagli, e per preparare i letti di semina serve un rastrello, ma come scegliere quello più adatto? Scopriamolo insieme.

LEGGI ANCHE: Metodo per eliminare le erbacce

A che serve il rastrello

Oggetto in metallo o in legno, di varie dimensioni e forme, il rastrello serve soprattutto a chi ha un giardino per mantenerlo sempre pulito, infatti il rastrello ha diverse funzioni.

La più importante è quella di rimuovere foglie, rami, cortecce ecc. dal prato e dalla terra, poi può servire anche per livellare un terreno, della ghiaia, pacciame ecc., permette inoltre di rimuovere dal prato paglia, muschio ed erba morta, oppure per preparare i letti di semina.

scopa raccogli foglie
Rastrello da giardino (Foto©Pixabay)

Come si usa il rastrello

Utilizzare un rastrello è molto semplice, più di quanto si pensi. Basterà far scorrere i dentini sull’erba o sul terreno, e rimuovere l’erba morta e compatta, oppure preparerà il terreno per la semina se lo si passa sul terreno assoluto, è ottimo per spingere, governare e livellare la terra, pacciame, ghiaia e compost.

I dentini, infatti, possono essere utilizzati per frantumare e distribuire il materiale e il lato liscio della testa può essere utilizzato per lavori più precisi di livellamento del materiale.

Dove e quando si usa il rastrello

Il rastrello, come già detto anche in precedenza, lo si può utilizzare in giardino o su un terreno da coltivare.

Ma la domanda più importante è quando lo si deve utilizzare?! Innanzitutto, se lo si utilizza in giardino lo si deve utilizzare quando magari ci sono tante foglie, erba morta da eliminare; per il terreno è diverso, perché si preferisce utilizzarlo quando il terreno è abbastanza umido, in modo da “incastrare” bene i dentini nel terreno, e rastrellare e preparare la parte del terreno alla semina.

rastrello per prato
Rastrello per giardino (Foto©Pixabay)

I tipi di rastrelli

Esistono vari tipi di rastrelli per le diverse funzioni.

C’è il rastrello per prato, che viene chiamato anche “rastrello per foglie” e viene utilizzato come facilmente intuibile per rimuovere le foglie dal terreno, ma può essere usato per rimuovere anche altri detriti in esso presenti.

I rastrelli di questo tipo hanno dei denti in metallo o realizzati anche in materiali come la plastica e si estendono in lunghezza, infatti hanno manici molto lunghi, e formano un triangolo.

C’è poi il rastrello per ghiaia, che ha una testa dritta e dei denti corti che puntano verso il basso e questi rastrelli vanno usati per svolgere compiti più pesanti come livellare un terreno; poi c’è il rastrello per la paglia, quest’ultimo ha punte in metallo affilate che hanno il compito di rimuovere muschio, erba morta e ovviamente la paglia da un prato. Questo tipo di rastrello rispetto agli altri è meno versatile.

Infine, troviamo i rastrelli per arbusti, che hanno forma simile a quelli per il prato, ma la loro larghezza è decisamente più stretta. Questi rastrelli sono progettati per rimuovere il fogliame dai terreni, ai lati delle recinzioni e attorno agli arbusti, che può andarsi ad accumulare nelle aeree più difficili.

25,62€
disponibile
3 new from 25,62€
as of 28 Febbraio 2024 4:34
31,99€
disponibile
2 new from 29,99€
as of 28 Febbraio 2024 4:34
11,95€
disponibile
6 new from 7,90€
as of 28 Febbraio 2024 4:34
11,83€
disponibile
5 new from 2,38€
as of 28 Febbraio 2024 4:34
Ultimo aggiornamento il 28 Febbraio 2024 4:34

Give a Comment

WordPress Lightbox Plugin