Come coltivare fragoline di bosco

fragoline selvatiche

Piccoli frutti prelibati, che crescono spontaneamente nel nostro paese, sono le fragoline di bosco, gustosissime ed apprezzate per molte ricette. Scopriamo insieme come coltivarle.

Fragoline di bosco

Le fragoline di bosco sono un frutto prelibato, molto coltivato, soprattutto ultimamente, nel nostro paese; appartengono alla categoria delle fragoline di bosco i mirtilli, il ribes ed altri.

La fragolina di bosco è una pianta erbacea perenne, si presenta portamento eretto e radice rizomatosa ramificata. La radice porta una rosetta di foglie, da cui dipartono lunghi stoloni, che emettono ulteriori radici all’altezza dei nodi. Questi ultimi servono alla pianta per allargarsi sul terreno.

La pianta, inoltre, è perfetta per ricoprire il suolo. In altezza non supera, solitamente, l’altezza di 20/25 cm e ricorda molto le fragole coltivate, ma in miniatura.
Le foglie hanno un lungo picciolo ricoperto di peluria, sono divise inoltre in tre foglioline obovate, con il margine dentato, tondeggiante, nella parte apicale.
Nella porzione basale, le foglie si restringono a cuneo e il margine è intero. La pagina superiore è di colore verde intenso, poco pelosa. Quella inferiore, invece, è molto più chiara e vira al biancastro.

fragoline di bosco
Fragole di bosco (Foto©Pixabay)

Come coltivare fragoline

Coltivare le fragoline di bosco è più semplice di quanto si pensi, innanzitutto si possono coltivare sia in giardino, sia in vaso, sia in piena terra in un ampio cortile. Il terreno deve essere umido, profondo e ricco di compost. Umido, però, non vuol dire bagnato, infatti bisogna prestare attenzione che non avvengano dei ristagni idrici.

Per la semina si ha bisogno di una temperatura che va dai 13° ai 20° C, quindi il periodo perfetto per la coltivazione sarebbe quello della primavera. La fragolina di bosco non va mai esposta in piena luce, ma bensì in mezz’ombra.

Importante per questa piantina è la pacciamatura naturale con la juta o la paglia, che la mantiene libera dalle erbe infestanti e garantisce l’umidità giusta al terreno.

Raccolto

Il raccolto delle fragoline di bosco è particolare, avviene in maniera scalare, si parte dal mese di aprile. Della fragolina di bosco possiamo raccogliere ed utilizzare anche le foglie, che hanno effetti benefici.

Varietà

Esistono varietà delle fragoline di bosco, tra cui ricordiamo la più famosa, la Regina delle Valli, di cui sono esistono anche cloni simili, come l’Alexandria. In questa varietà la bacca è più allungata, ha consistenza scarsa, colore spesso scuro e poco omogeneo, profumo intenso, poi troviamo l’Alpine, le cui piante sono più produttive rispetto alla Regina delle Valli. Il frutto ha forma tondo-conica e colorazione più omogenea.

La pianta non emette però stoloni e quindi si riproduce solo per seme ed è meno rustica.
Altre varietà di fragole di bosco sono la Petina e la Ribera.

Lascia un Commento